mercoledì, 8 Febbraio 2023

Firenze, Rock Contest: sabato 3 dicembre arriva la finalissima

Sei le band finaliste. Ospite live EMMA NOLDE, scoperta e lanciata nell’edizione 2019 del Rock Contest che torna come affermata protagonista della nuova musica italiana.

Da non perdere

Sei le band finaliste. Ospite live EMMA NOLDE, scoperta e lanciata nell’edizione 2019 del Rock Contest che torna come affermata protagonista della nuova musica italiana.

Tra i giurati FRANCESCO MOTTA, AIMONE ROMIZI (Fast Animals And Slow Kids) ALBERTO CAZZOLA (Lo Stato Sociale), MAX COLLINI, ALESSANDRO BARONCIANI, le etichette discografiche, i direttori artistici dei più importanti festival estivi. Sul palco ANDROGY̆NUS, LAMANTE, MUNDIAL, D.O.A. – Death Of Autotune, WICKED EXPECTATION e MARTE.

SABATO 3 DICEMBRE il palco del Viper Theatre di Firenze (ore 21.00 – Via Pistoiese, 309 – ingresso € 8,00 – prevendita consigliata Ticketone) ospiterà la finale del ROCK CONTEST, il concorso nazionale per band emergenti. Sei le band finaliste emerse dopo un lungo percorso di selezioni dal vivo che si contenderanno i numerosi premi in palio. Ospite live EMMA NOLDE, in tour dopo l’uscita del suo nuovo disco “Dormi”, scoperta e lanciata proprio dal Rock Contest nel 2019, in cui, oltre al secondo posto, si aggiudicò il Premio Ernesto De Pascale per il miglior brano in italiano.

Sul palco della finalepresentata da Giustina Terenzi e Giovanni Barbasso di Controradio e Silvia Boschero di Radio RAI, un incredibile caleidoscopio di stili e personalità diverse, ma tutti votati alla condivisione di ritmi ed emozioniAndrogy̆nus, progetto di Gabriele Bernabò, giovanissimo grossetano che si interroga sul rapporto tra individuo e società rivolgendosi alla conoscenza ancestrale, al mito e alla bellezza della natura, con un linguaggio musicale particolarmente attento alle nuove tendenze in ambito neopsichedelico, Lamante, proposta musicale in italiano di Giorgia Pietribiasi, 23enne vicentina, selvaggia, tribale, punk e psichedelica al tempo stesso, ed emotivamente intensa, il contemporaneissimo esperimento dei leccesi Mundial alle prese con una rilettura percussiva ed elettronica dei suoni del salento premoderno, i giovanissimi lombardi D.O.A. (Death Of Autotune), ensemble multietnica che mescola rap, alternative rock, soul e pop con testi in italiano ed in inglese, l’elettro-pop ironico e postmoderno della giovane cosmopolita Martina Saladino, in arte Marte, dei suoni elettronici, ambient e glitch su cui i Wicked Expectation disegnano scenari psichedelici per inquietanti visioni distopiche.

Il 2022 segna il ritorno live della manifestazione dopo due edizioni online. “LIVE IS BETTER!” è infatti lo slogan che accompagna questa edizione, in cui anche il pubblico è tornato a riempire i club come negli anni pre-pandemia con la voglia di conoscere le proposte di quella che da sempre è una vetrina che consente di ascoltare oggi la musica di domani.

Anche la Finale di sabato 3 dicembre sarà disponibile in live streaming sui canali web di Rock Contest e Controradio (Facebook, sito internet, YouTube) a partire dalle 21:45. Con oltre 300.000 visualizzazioni complessive, anche quest’anno, infatti, sono state realizzate le dirette in streaming di tutte le serate.

IL LIVE DI EMMA NOLDE
Emma Nolde presenterà dal vivo “Dormi” il suo secondo album recentemente uscito per Woodworm/Capitol Records Italy e co-prodotto da Francesco Motta, presente alla serata in veste di giurato e già ospite live del Rock Contest nel 2016, data con la quale inaugurò il tour del fortunatissimo album “La fine dei vent’anni”. Emma Nolde, presente anche nell’ultimo album di The Zen Circus nel brano “Il diavolo è un bambino”, appena 19enne era stata scoperta e lanciata da assoluta esordiente proprio dal Rock Contest nell’edizione del 2019 nella quale si era fatta notare dagli addetti ai lavori aggiudicandosi il secondo posto e lo speciale premio Ernesto de Pascale per la miglior canzone in italiano con il brano “Nero Ardesia”. Il brano entrerà poi a far parte del suo disco d’esordio “Toccaterra”, acclamato dalla critica come un debutto veramente sorprendente ed importante, finalista al Premio Tenco nella sezione Opera Prima.

LA GIURIA
Musicisti, discografici, agenzie di Booking, direttori artistici, giornalisti musicali: la giuria del Rock Contest è da sempre importante per individuare i nuovi talenti.

Tra i giurati già annunciati presenti alla Finale del Rock Contest, Francesco Motta, Aimone Romizi dei Fast Animals and Slow Kids, Max Collini, e gli scout di: Audioglobe, Sam recording Studio, Woodworm Label, Black Candy, Locusta Booking, GRS – General Recording Studio, Dischi Sotterranei, Picicca, Ferramenta Dischi, Pulp Dischi, Asian Fake, La Tempesta, OTR Live, RC Waves. I direttori artistici di Ypsigrock (Castelbuono – Palermo), Cinzella (Grottaglie – Brindisi), Artico Fest (Bra – Cuneo), Pinewood Festival (L’Aquila), Lars Rock Fest (Chiusi Scalo – Siena), Off Tune Festival (Prato), WØM Fest (Lucca). Nell’edizione 2016, ad esempio, l’incontro tra gli ⁄handlogic e l’allora presidente di giuria Alberto Ferrari dei Verdena, che proprio nel tour “Volevo Magia” hanno scelto in apertura delle date di Roma e Milano gli ⁄handlogic.

I PREMI
I premi del Rock Contest hanno un valore complessivo di 15.000 euro che permetterà ai vincitori di valorizzazione il loro progetto artistico: registrazioni in studio, videoclip, promozione, organizzazione tour e tutto ciò che può essere funzionale alla propria crescita professionale.  Al primo classificato per il Premio Rock Contest andranno 3.000 euro. Al secondo classificato 5 giornate di registrazione con Andrea Ciacchini al Sam Recording Studio, uno degli studi più prestigiosi e qualificati in Italia.

Il brano che meglio riuscirà ad esprimere desideri e inquietudini del mondo giovanile si aggiudicherà il Premio Fondo Sociale Europeo / Giovanisì (2.000 euro), riconoscimento istituito nell’ambito della campagna di informazione sugli interventi del FSE dedicati ai giovani e sulle altre opportunità di Giovanisì, il progetto della Regione Toscana per l’autonomia dei giovani.

La Regione Toscana, con il Fondo Sociale Europeo, indice la seconda edizione del Premio Enrico Greppi “Erriquez” (2.000 euro) dedicato alla memoria del leader della Bandabardò. Verrà premiato il testo del brano che si distinguerà per la positività dei valori e dell’impegno sociale, in continuità con la produzione artistica e la carica umana trasmessa da Erriquez durante tutta la sua vita.

Altra novità del 2022 il Premio Publiacqua, dedicato al brano che meglio esprime i temi della sostenibilità, climate change, biodiversità, accessibilità alle risorse, inclusione e uguaglianza. Il Premio, indetto da Publiacqua SpA, consiste nella produzione di un videoclip musicale che sarà realizzato da The Factory PRD, nota casa di produzione video-cinematografica con all’attivo importanti collaborazioni (Max Gazzé, Levante, Emis Killa, Cristina Donà).

E poi il Premio Italia Music Export che sarà assegnato al progetto musicale che dimostrerà maggiore potenziale per l’esportazione sui mercati esteri. Per il gruppo o solista vincitore sarà realizzata una sessione di consulenza gratuita con gli esperti di Italia Music Export con valutazione dei punti di forza ed analisi delle strategie promozionali da intraprendere. Italia Music Export, ufficio creato per supportare e promuovere la diffusione della musica italiana all’estero, è parte di Italia Music Lab. L’hub, nato da un’idea di SIAE, fornisce supporto alle/i music creator italiane/i.

Inoltre, due tra i finalisti del Rock Contest 2022, scelti dalla redazione di Rockit, riceveranno il Premio Rockit PRO, con la sottoscrizione di un anno all’omonimo servizio della testata musicale, che offre numerose opportunità (di promozione, formazione, networking) agli artisti emergenti. Il servizio Rockit PRO Premium sarà attivato anche per il vincitore di questa edizione del Contest.

Alla migliore canzone in italiano, in collaborazione con l’Associazione Il Popolo del Blues, verrà assegnato lo speciale Premio Ernesto de Pascale, dedicato alla memoria del conduttore radiofonico (RAI Stereonotte, Controradio), giornalista, musicista e storico presidente di giuria del Rock Contest, prematuramente scomparso. In palio la registrazione professionale del brano premiato presso il Sam Recording Studio.

Ma le opportunità non finiscono con l’assegnazione dei premi poiché nella valutazione dei progetti in gara saranno coinvolte le direzioni artistiche di alcuni dei più importanti festival presenti in tutta la penisola. I 30 selezionati al Rock Contest potranno inoltre essere inclusi nelle varie line up dei festival associati. Hanno già aderito all’iniziativa (ed altri se ne aggiungeranno) Ypsigrock (Castelbuono – Palermo), Cinzella (Grottaglie – Brindisi), Artico Fest (Bra – Cuneo), Pinewood Festival (L’Aquila), Lars Rock Fest (Chiusi Scalo – Siena), Off Tune Festival (Prato), WØM Fest (Lucca). I festival sono diventati le realtà più vive ed interessanti in relazione alla fruizione della musica originale.

A partire dall’edizione 2022, Rock Contest avvia una collaborazione con Fondazione Toscana Spettacolo onlus e Glocal Sound, un progetto ideato dai Circuiti Multidisciplinari di Piemonte, Marche, Toscana, Lombardia, Emilia Romagna, Sardegna, Veneto, Lazio e Puglia. Un’iniziativa dedicata ai musicisti e alle loro composizioni, senza limiti di genere o stile, in una generale ibridazione e commistione di forme. Tra i 30 partecipanti al Rock Contest saranno scelti uno o più gruppi/solisti per un’esibizione al Reset Festival di Torino (Edizione 2023) e potranno essere selezionati per suonare in altri eventi musicali organizzati dal Circuito. Tutte le informazioni su www.rockcontest.it.

Ultime notizie