sabato, 22 Gennaio 2022

Muore a 41 anni Virgil Abloh: addio al direttore creativo di Louis Vuitton, fondatore di Off White

Da non perdere

“Tutto quello che faccio è per la versione 17enne di me stesso”. Questo amava ripetere Virgil Abloh, fondatore del marchio Off-White, ormai cult tra i Millenials, e direttore creativo delle collezioni uomo Louis Vuitton. Quella di Abloh è stata la storia di un uomo in continua evoluzione artistica e umana, che non ha mai perso di vista chi è stato e chi avrebbe voluto diventare ancora. Virgil era grato alle sue origini tutt’altro che elitarie e lottava, grazie alla posizione privilegiata che si era conquistato completamente da solo, contro ogni tipo di discriminazione. Virgil Abloh è morto ieri, a Los Angeles, a causa di un cancro raro e aggressivo, che aveva tenuto nascosto a tutti. Aveva soli 41 anni.

La notizia è stata resa nota nella tarda serata di ieri tramite il suo profilo social. Si legge: “Siamo devastati nell’annunciare la scomparsa del nostro amato Virgil Abloh, un padre, marito, figlio, fratello e amico incredibilmente devoto. Lascia la sua amorevole moglie Shannon, i suoi figli Lowe e Gray, sua sorella Edwina, i suoi genitori Nee ed Eunice Abloh e i numerosi cari amici e colleghi. Per oltre due anni, Virgil ha valorosamente combattuto una forma di cancro rara e aggressiva, l’angiosarcoma cardiaco. Ha scelto di sopportare la sua battaglia in privato sin dalla diagnosi nel 2019, sottoponendosi a numerosi trattamenti impegnativi, il tutto mentre era alla guida di diverse istituzioni significative che abbracciano moda, arte e cultura. In tutto questo, la sua etica del lavoro, la curiosità infinita e l’ottimismo non hanno mai vacillato. Virgil è stato guidato dalla dedizione al lavoro e dalla missione con cui ha spianato la strada ad altri e con cui è stato apripista perché ci fosse maggiore uguaglianza nell’arte e nel design.”

 

 

Ultime notizie