giovedì, 2 Dicembre 2021

Tour de France, tifosa rischia 4 mesi di carcere: provocò la caduta di 50 ciclisti

La donna che lo scorso 26 giugno provocò la caduta di 50 ciclisti al Tour de France, rischia quattro mesi di carcere con la condizionale.

Da non perdere

Andy Warhol affermava che ognuno di noi nel corso della sua vita avrà i “Quindici minuti di fama”, ebbene a posteriori, la giovane donna che ha provocato la caduta di cinquanta ciclisti al Tour De France ne avrebbe sicuramente fatto a meno. È la disavventura capitata ad una sostenitrice 31enne lo scorso 26 giugno durante la prima tappa Brest-Landernau, la quale ha esposto un cartello a favore delle telecamere a 47 kilometri dal traguardo.
Il terribile effetto domino indirizzò clamorosamente la gara visti gli stop forzati di alcuni big, esclusi dalla corsa per la vittoria, ma soprattutto pose gli occhi delle autorità sulla tifosa. Oggi, con l’annuncio del percorso del prossimo Tour, Brest ha aperto un processo in cui viene imputata la maldestra sostenitrice.
Per l’indagata è stata richiesta una condanna pari a quattro mesi di carcere con la condizionale, vista l’accusa di “Messa in pericolo di altre persone” e “Lesioni involontarie”.

Ultime notizie