domenica, 17 Ottobre 2021

Tears for Fears, il noto duo inglese torna dopo 17 anni con “The tipping point”

La nota band new wave inglese ha anche annunciato il primo singolo che si chiama "The tipping point" in arrivo il 25 febbraio 2022 per Concord Records.

Da non perdere

I Tears for Fears tornano con un nuovo album, lo hanno annunciato ufficialmente attraverso i propri canali, un ritorno che arriva dopo 17 anni da “Everybody Loves A Happy Ending”, del 2004. Scrivono “All’inizio le cose giravano male, poi ci siamo ritrovati”.

La nota band new wave inglese ha anche annunciato il primo singolo che si chiama “The tipping point” in arrivo il 25 febbraio 2022 per Concord Records. Il disco è incentrato sulle difficoltà affrontate dal duo in questi ultimi anni, non ultima quella della pandemia.

“Il brano è stato scritto da Orzabal e dal chitarrista, compositore e produttore Charlton Pettus e coprodotto dall’intera band, da Sacha Skarbek e da Florian Reutter, la traccia è ispirata a un momento critico nella vita privata di Orzabal e ritrae la sofferenza che nasce dal vedere una persona amata perdere una lunga battaglia contro la malattia”.

Il video della canzone, diretto dal celebre Matt Mahurin (già collaboratore di Joni Mitchell, degli U2 e dei Metallica) cattura e restituisce un poetico e delicato ritratto di uno squilibrio interiore.

I motivi del lungo silenzio sono stati spiegati da Roland Orzabal: “Prima che le cose girassero per il verso giusto con questo album, tutto era iniziato nel modo peggiore, ci sono voluti anni ma qualcosa finisce con il succedere quando le nostre menti entrano in sintonia. Tira da una parte, molla dall’altra, arriviamo a quell’equilibrio grazie al quale tutto funziona al meglio.” D’accordo anche Curt Smith: “Se quell’equilibrio non viene raggiunto in un album dei Tears For Fears, alla fine non funziona nulla. Per dirla con parole semplici: un disco dei Tears For Fears e il sound che la gente associa ai Tears For Fears sono le cose su cui noi due siamo d’accordo”.

Ultime notizie