domenica, 17 Ottobre 2021

Bioeconomia, la ricetta per coniugare sviluppo e sostenibilità

Secondo il Rapporto sui Green Jobs pubblicato dal Programma per l’Ambiente dell’ONU e dall’Organizzazione Internazionale del Lavoro (ILO), almeno metà dei lavoratori in tutto il mondo sarà interessata nel prossimo decennio dalla trasformazione green.

Da non perdere

La crisi del modello di economia lineare e le progressive modificazioni delle condizioni di vita del Pianeta  – cambiamento climatico, scarsità delle risorse e desertificazione dei suoli – impongono una riflessione sulla necessità di un mutamento che favorisca il passaggio dal modello lineare attuale a quello di Bioeconomia circolare. Ed è proprio per favorire tale riflessione che il Comune di Mola di Bari – Assessorato Politiche Ambientali-Comunitarie, Agricoltura e Pesca, Bioeconomiaha organizzato un workshop sul tema “La Bioeconomia. Esperienze concrete per l’occupazione e per le imprese sostenibili” che si terrà sabato 9 ottobre 2021, dalle ore 9:30 alle 13:00 a Palazzo Roberti.
Un appuntamento che rientra nel programma del Festival dello Sviluppo Sostenibile 2021, la più grande iniziativa italiana per sensibilizzare e mobilitare cittadini, giovani generazioni, imprese, associazioni e istituzioni sui temi della sostenibilità economica, sociale e ambientale, che si svolge in tutta Italia dal 28 settembre al 14 ottobre.
Il Comune di Mola di Bari è stato il primo a dotarsi di un Assessorato alla Bioeconomiaallo scopo di favorire la transizione verso un modello economico sostenibile, una transizione non più rinviabile come affermato nei giorni scorsi anche dal presidente del Consiglio, Mario Draghi, in occasione degli eventi internazionali “Youth4Climate” e “PreCop21” realizzati a Milano. “Anche la Regione Puglia è impegnata nel promuovere il cambiamento, grazie al Disegno di Legge regionale sulla Bioeconomia”, come spiega la Consigliera Lucia Parchitelli, prima firmataria del provvedimento, che parteciperà all’evento.
Secondo il Rapporto sui Green Jobs pubblicato dal Programma per l’Ambiente dell’ONU e dall’Organizzazione Internazionale del Lavoro (ILO) recentemente, almeno metà dei lavoratori in tutto il mondo (1,5 miliardi di persone) sarà interessata nel prossimo decennio dalla trasformazione green. Vi è dunque una forte esigenza di profili dall’alto contenuto tecnico abbinato a un bagaglio di competenze green e trasversali correlate alla sostenibilità e alla sua governance, esigenza che trova quasi mai riscontro positivo nel mondo del lavoro, dove spesso si registra una mancanza di competenze adeguate. È in questo contesto che la Bioeconomia, concepita in un’ottica circolare, rappresenta l’innovazione fondamentale per la transizione ecologica.
“In uno scenario economico mondiale sempre più complesso e instabile, la Bioeconomia rappresenta un modello di sviluppo dell’economia votato non solo al mero profitto e alla redditività ma anche al progresso sociale, considerato il volano per il raggiungimento degli obiettivi dell’accordo di Parigi del 2015 e dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite per lo Sviluppo Sostenibile”.
Focus del Workshop sono tre dei 17 Obiettivi dell’Agenda 2030, direttamente connessi con il lavoro e con le imprese in un’ottica che garantisca crescita e benessere sociale, tenendo conto allo stesso tempo delle esigenze connesse all’ambiente e alla sua capacità di rigenerare le risorse. Il Goal 8 Lavoro dignitoso e crescita economica mira ad Incentivare una crescita economica duratura, inclusiva e sostenibile, un’occupazione piena e produttiva ed un lavoro dignitoso per tutti; il Goal 09 Industria, innovazione e infrastrutture è diretto a Costruire una infrastruttura resiliente e promuovere l’innovazione ed una industrializzazione equa, responsabile e sostenibile; il Goal 12 Consumo e produzioni responsabili intende Garantire modelli sostenibili di produzione e di consumo.
Parteciperanno all’evento politici e amministratori, rappresentanti del mondo della Ricerca e delle imprese per confrontarsi su esperienze e modelli che rappresentano concrete prospettive per il futuro del territorio.

Ultime notizie