sabato, 25 Settembre 2021

Milano, Albertini declina l’offerta per candidarsi a Sindaco della città

A causa di ragioni personali, l'europarlamentare rifiuta la candidatura a Sindaco di Milano per il centrodestra.

Da non perdere

Gabriele Albertini, europarlamentare e già sindaco di Milano, in un comunicato dedicato ai concittadini milanesi, ai suoi amici, ai sostenitori e ai leader del centro-destra Matteo Salvini, Giorgia Meloni e Silvio Berlusconi, ha dichiarato che non accetterà la candidatura a Sindaco di Milano;

Vi devo una risposta dopo settimane in cui ho sentito l’affetto e il sostegno di voi tutti. Alcuni sondaggi m’avevano indicato come possibile candidato vincente nella imminente consultazione elettorale per la scelta del Sindaco di Milano. Purtroppo devo comunicare che per un insieme di ragioni personali non posso accettare questa generosa opportunità offertami“.

Nel messaggio inoltre, l’ex sindaco ci tiene a ribadire tre concetti. In primis la sua disponibilità nel corso della futura campagna ad accompagnare il futuro candidato Sindaco, sia nei contenuti, sia nella definizione e nella partecipazione ad una lista civica.

In secondo luogo che il candidato o la candidata debba essere giovane, rappresentare le categorie produttive e conoscere tutte le realtà della multiforme ed articolata città, qual è Milano.

Infine Albertini, ricordando che grazie alle misure del Governo guidato da Mario Draghi Milano riceverà una somma ingente pari quasi a 18 miliardi di euro, spera che queste risorse eccezionali vengano gestite da una amministrazione eccezionale, una vasta coalizione di forze politiche e produttive, responsabili e volenterose.

 

Ultime notizie