mercoledì, 17 Agosto 2022
- Advertisement -spot_img

TAG

fabio ridolfi

Addio a Fabio Ridolfi, affetto da tetraparesi si è spento dopo la sedazione profonda. Burioni: “Che la terra ti sia lieve”

"Da quattro mesi aveva chiesto l'aiuto medico al suicidio, rientrando nelle condizioni previste dalla Corte Costituzionale, ma una serie di incredibili ritardi e di boicottaggi da parte del Servizio sanitario l'hanno portato a scegliere la sedazione profonda". Così l'avvocato Filomena Gallo, legale della famiglia Ridolfi.

Suicidio assistito, oggi Fabio Ridolfi comincia la sedazione profonda. Il fratello: “Per lui sarà una liberazione”

Fabio, riuscendo a comunicare mediante un puntatore oculare, ha scelto la via della sedazione, motivo per cui sarà trasferito all'hospice di Fossombrone. Il fratello Andrea: "Non siate tristi, per lui sarà una liberazione. Fabio avrà quello che voleva".

Suicidio Assistito, Fabio Ridolfi sceglie la sedazione profonda. Avvocato Gallo: ” Diritto negato dall’ostruzionismo dello Stato”

Visto il silenzio sulle modalità di somministrazione del farmaco per il suicidio assistito, Fabio Ridolfi ha scelto la sedazione profonda e continua con sospensione del sostegno vitale come metodo per porre fine alle sue sofferenze causate dalla tetraparesi

Suicidio assistito, parere favorevole del Cerm per Fabio Ridolfi

Il Comitato Etico Regione Marche ha dato il via libera al suicidio assistito per Fabio Ridolfi, 46enne immobilizzato a letto da 18 anni per una tetraparesi causata dalla rottura dell'arteria basilare. Si tratta del secondo italiano a cui viene accordata questa pratica.

Ultime notizie

- Advertisement -spot_img