Non tremano le gambe alla squadra di Sinisa Mihajlovic, nel big match del lunedì sera nello scenario spettacolare di uno stadio San Paolo tutto esaurito. Il vantaggio partenopeo di Lorenzo Insigne (deviazione di Abate che inganna il non perfetto Donnarumma), viene annullato immediatamente dai rossoneri con Giacomo Bonaventura: l’esterno rossonero calcia al volo in area dopo il prolungamento di un cross di Honda da parte di Koulibaly. Gli azzurri partono forte fin da subito: la squadra di Sarri è un vero e proprio rullo compressore nella prima parte di gara, con occasioni ghiotte per Gonzalo Higuain e Josè Callejon. La difesa milanista però è in posizione per evitare la possibile debacle. Nella ripresa invece, per vedere di nuovo i partenopei nell’area di Donnarumma bisogna aspettare molto di più: a venti dal termine si riattiva la macchina azzurra e sono Higuain e Mertens ad avvicinarsi per un soffio al nuovo vantaggio. Il belga, da buonissima posizione, prende addirittura il palo, con Donnarumma battuto. Il Napoli però si allunga quasi subito e concede qualcosa, così anche il Milan ha due buone opportunità in contropiede: con Niang, servito splendidamente in area dal recuperato Menez, ma il francese non è lucido per calibrare bene il diagonale, e con Honda, per impegnare per la prima volta Reina ad un intervento. Nel finale di nuovo Napoli vicino al gol con El Kaddouri. L’ex giocatore del Torino corregge al volo, di prima intenzione, un pallone vagante, ma diventa un assist comodo per Donnarumma. La squadra di Sarri così fallisce il nuovo sorpasso alla Juve, e deve rammaricarsi per aver sciupato una buona dose di occasioni, capitate tra i piedi dei suoi giocatori migliori. Il Milan è riuscito a fare la partita che voleva Mihajlovic, di carattere e personalità, concedendo veramente il meno possibile agli azzurri. E sono giustamente i giocatori rossoneri a godersi di più questo pareggio, che serve a non escluderli ancora dalla corsa alla Champions.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here