Legionella, nuovi casi di infezione a Bresso. La Procura apre un'inchiesta

I nuovi casi di infezione da legionella smuovono la Magistratura che ora vuol vederci chiaro. Aperta un’inchiesta sui casi di morte per legionella e sui contagi che in pochi giorni hanno colpito almeno 24 persone a Bresso, città di poco più di 20mila abitanti alle porte di Milano.

L’inchiesta conoscitiva ancora senza ipotesi di reato e senza indagati, è stata aperta sull’onda del caso di altre 4 persone contagiate dal batterio, oltre alle 20 già colpite nell’arco delle ultime due settimane, tre di queste morte fra domenica e martedì: un uomo e due donne di 94 ed 85 anni.

Il procuratore aggiunto, Tiziana Siciliano, titolare dell’inchiesta pur ammettendo la difficoltà dell’indagine per risalire alla fonte del contagio, avverte che non ci si  trova di fronte ad un’emergenza, nonostante il problema della legionella si ripresenti ciclicamente. Era comparsa già nel 2014 a Bresso con 9 casi ed una vittima.

Ma per il sindaco di Bresso, Simone Cairo, la situazione desta non poche preoccupazioni. Cairo nella serata di ieri ha convocato un’assemblea di cittadini dopo aver preso una serie di misure precauzionali. I primi risultati dell’indagine a tappeto compiuta da oltre 30 tecnici impegnati ormai da giorni in prelievi e controlli, ha individuato i primi due campioni d’acqua positivi alla malattia: uno prelevato nell’abitazione di una persona contagiata e l’altro in una fontana pubblica.

In città si prova a tranquillizzare i cittadini che già corrono a fare scorte d’acqua, mentre l’azienda che gestisce la rete idrica rassicura che dal rubinetto si può bere in tutta sicurezza e che l’acquedotto non è contaminato. Nel frattempo è stata affissa anche della cartellonistica che recita le principali accortezze su come evitare un eventuale contagio, mentre continuano i prelievi di campioni in tutte le abitazioni di chi è stato contagiato e non solo. Sono stati chiusi quattro fontane e un orto ed avviate nel contempo anche nuove indagini per verificare l’area. Sanificazioni straordinarie dei principali luoghi pubblici sono state disposte a cominciare dalla piscina comunale, dal centro sportivo e da quello per i disabili.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here