La senatrice pugliese Patty L'Abbate entra a far parte dell'Assemblea dell'INCE

La Senatrice pugliese Patty L’Abbate è stata chiamata, dal Presidente del Senato, a far parte  della delegazione italiana presso l’Assemblea parlamentare dell’INCE (Iniziativa Centro Europa).

L’InCE, il cui scopo originario era favorire l’avvicinamento di alcuni paesi dell’area ex sovietica all’occidente europeo, consta di una dimensione governativa e di una dimensione parlamentare. Si propone oggi come parte attiva del processo di integrazione europea (i paesi InCE non membri dell’Unione europea sono: Albania, Bosnia-Erzegovina, Ex Repubblica Jugoslava di Macedonia, Montenegro, Serbia e Bielorussia, Moldova e Ucraina).

L’INCE tiene annualmente una Riunione dei Ministri degli Affari Esteri che stabilisce i programmi di cooperazione e gli stanziamenti, mentre la gestione operativa fa capo al Comitato dei Coordinatori Nazionali, che si riunisce a cadenza periodica. L’attività progettuale riguarda svariati settori.

La Presidenza dell’InCE ruota annualmente tra i Paesi membri (2018: Croazia); la presidenza di turno, insieme alle presidenze precedente e successiva, forma la Troika, che assicura continuità al lavoro. Nel 2018 la Troika è formata Bielorussia (2017), Croazia (2018) e Italia, che deterrà la Presidenza di turno nel 2019.

L’Assemblea si propone oggi come parte attiva del processo di integrazione europea (i paesi InCE non membri dell’Unione europea sono: Albania, Bosnia-Erzegovina, Ex Repubblica Jugoslava di Macedonia, Montenegro, Serbia e Bielorussia, Moldova e Ucraina). La nomina arriva alla vigilia della Presidenza Italiana che avverrà nel 2019. “Sono lusingata di questa nomina, afferma la senatrice, mi impegnerò a lavorare in Europa su protezione dell’ambiente, cooperazione scientifica e crescita economica per l’Italia e i Paesi membri.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here