Immigrazione, a Salisburgo Conte chiede la revisione di Sophia e Frontex

Si è svolto nella giornata di ieri a Salisburgo un importante vertice sull’immigrazione. Difficilmente ci si aspettava svolte o soluzioni concrete. Quello che si è tenutoa Salisburgo in realtà si configura come un vertice informale.

A scaldare l’aria ci ha pensato da subito il Presidente del Consiglio Europeo: “Il tema dei migranti non va usato per cercare un guadagno politico”, ha tuonato Tusk. E subito è arrivata la replica del Premier Conte: “Non si tratta di una questione elettorale, ma di un tema importante sul quale la politica deve assumersi le responsabilità. L’Italia chiede la revisione delle missioni Sophia e Frontex, investimenti in Nord Africa e la difesa delle frontiere esterne”.

Una posta alta su cui il fronte guidato da Francia, Spagna e dalla Germania con le sue beghe interne proprio sui migranti, non sembra intenzionato a cedere. E a tendere ulteriormente i rapporti tra Italia ed Europa c’è anche l’attesa tutta italiana per la manovra economica che il governo sta mettendo a punto.

E se Bruxelles esige il rispetto dei vincoli di mandato, Lega e M5S vorrebbero margini più ampi, con Conte che ribadisce: “Non è il momento di dare i decimali. sarà una manovra seria e coraggiosa”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here