Migranti: dall'Ue 6mila euro a migrante per l'accoglienza. Salvini non ci sta

Arriva dalla Commissione Europea la proposta ai governi per convincerli ad accogliere profughi. 6mila euro per ogni migrante salvato nel Mediterraneo, fino ad un massimo di 500 persone. Ma il Ministro degli Interni, Matteo Salvini non ci sta: “Per l’Italia non esiste -dice- non stiamo chiedendo elemosine”.

Una presa di posizione dura che di fatto spiazza i vertici dell’Ue. Dello stesso parere anche il Premier Giuseppe Conte: “Non è una logica corretta ridurre tutto al chi se ne occupa ha in cambio soldi nell’indifferenza degli altri paesi a quel che succede”.

Tra le proposte di Bruxelles anche l’apertura di nuovi centri di accoglienza nei paesi membri; strutture che dovrebbero migliorare e velocizzare le procedure necessarie a distinguere chi ha bisogno di protezione internazionale e quindi può richiedere asilo, da chi invece è un migrante economico ed è previsto che venga invece rimpatriato. L’obiettivo è quello di chiudere accordi politici non solo con i paesi dell’Ue ma anche con quelli nord-africani.

Intanto di ritorno dalla missione a Tripoli e Misurata,  il Ministro della Difesa Elisabetta Trenta esprime soddisfazione per l’esito degli incontri con il Premier e il titolare della Difesa libici. Dunque Italia e Libia continueranno a collaborare nella gestione dei flussi migratori. E dal Ministro Trenta arriva la promessa e l’impegno ad intensificare gli sforzi per fermare il traffico di esseri umani e l’immigrazione clandestina.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here