Vitalizi, ok dalla Camera al taglio per 1240 exdeputati. Si parte dal 1.1.2019

Le nuove caselle del Governo guidato da Giuseppe Conte sono decise: 6 viceministri, 39 sottosegretari; 45 nomi in tutto. Il giuramento è previsto alle 13.00 di oggi. Per l’economia i designati sono Laura Castelli e Alessio Villarosa; rispettivamente vice Ministro e Sottosegretario 5 Stelle e poi Massimo Garavaglia e Massimo Bitonci vice  e Sottosegretario in quota Lega. L’economista della Lega, Armando Siri andrà al Ministero dei Trasporti. Il Premier Conte mantiene la delega ai Servizi. Le Telecomunicazioni saranno affidate ai 5 Stelle probabilmente allo stesso Di Maio. Restano invece dibattute le Commissioni di Garanzia. Di seguito la composizione del governo del cambiamento:

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI: Guido Guidesi, Vincenzo Santangelo, Simone Valente (Rapporti con il Parlamento e democrazia diretta); Mattia Fantinati (Pubblica amministrazione); Stefano Buffagni (Affari regionali e autonomie); Giuseppina Castiello (Sud); Vincenzo Zoccano (Famiglia e disabilità); Luciano Barra Caracciolo (Affari europei); Vito Claudio Crimi (Editoria); Vincenzo Spadafora (Pari opportunità e giovani);

AFFARI ESTERI E COOPERAZIONE INTERNAZIONALE: Emanuela Claudia Del Re, Manlio Di Stefano, Ricardo Antonio Merlo, Guglielmo Picchi;

INTERNO: Stefano Candiani, Luigi Gaetti, Nicola Molteni, Carlo Sibilia;

GIUSTIZIA: Vittorio Ferraresi, Jacopo Morrone;

DIFESA: Angelo Tofalo, Raffaele Volpi;

ECONOMIA E FINANZE: Massimo Bitonci, Laura Castelli, Massimo Garavaglia, Alessio Mattia Villarosa

SVILUPPO ECONOMICO: Andrea Cioffi, Davide Crippa; Dario Galli; Michele Geraci

POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI: Franco Manzato; Alessandra Pesce;

AMBIENTE, TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE: Vannia Gava, Salvatore Micillo;

INFRASTRUTTURE E TRASPORTI: Michele Dell’Orco, Edoardo Rixi, Armando Siri;

LAVORO E LE POLITICHE SOCIALI: Claudio Cominardi, Claudio Durigon;

ISTRUZIONE, UNIVERSITÀ E RICERCA: Lorenzo Fioramonti, Salvatore Giuliano;

BENI E ATTIVITÀ CULTURALI E IL TURISMO: Lucia Borgonzoni, Gianluca Vacca;

SALUTE: Armando Bartolazzi, Maurizio Fugatti.

Ma non ci sono solo le nomine. Sul tavolo i temi che già sono stati discussi in un vertice tra il Premier Conte e i Ministri dell’Economia Tria, degli esteri Moavero Milanesi, degli Affari Europei Savona e di Lavoro e Sviluppo Di Maio.

Il salto nel buio dell’uscita dall’euro è stato smentito in modo netto, tanto da Tria quanto da Savona, ma la strategia è di cambiamento: un nuovo approccio in Europa, non solo sull’immigrazione ma anche sui conti pubblici. E proprio per avviare un dialogo costruttivo con l’Europa e cominciare a discutere di come riformare le regole ma anche della flessibilità sui conti preparando la strada ad uno sconto sul deficit che potrebbe liberare risorse per la prossima Legge di Bilancio, il Ministro Tria incontrerà oggi a Parigi il suo omologo francese Bruno Le Maire e domani a Berlino il ministro tedesco Olaf Scholz.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here