Conte a Berlino: superare il Regolamento di Dublino. Aiuti su disoccupazione e povertà

Dopo Parigi fa tappa anche Berlino. Il Premier Conte prepara così la strada per la richiesta italiana al Consiglio Europeo di fine mese: non solo migranti ma aiuti per la disoccupazione giovanile. Dalla Cancelliera riceve subito una mano tesa: “Collaboreremo con Roma su entrambi i temi”, ha detto la Merkel.

Non è solo Conte a dare un ultimatum all’Europa. Anche Angela Merkel ne ha subito uno
dal suo Ministro dell’Interno, che concede alla Cancelliera tedesca tempo fino a fine mese per trovare una soluzione Europea sull’immigrazione o minaccia respingimenti alle frontiere. E Conte a Berlino ribadisce la necessità di fare presto per evitare di innescare dinamiche che rischiano di condurre alla fine di Schengen, cioè alla politica europea delle frontiere aperte superare.

“Superare l’attuale Regolamento di Dublino in favore di un nuovo approccio solidale per cui chi mette piede in Italia mette piede in Europa; agire al meglio e più rapidamente nei paesi di origine di transito affinché qui a vengano le identificazioni e le richieste di asilo dei migranti e queste procedure siano le più rapide possibili”, ha dichiarato Conte. E poi non dimentica di chiedere maggiore solidarietà Europea anche sul fronte della povertà e della disoccupazione giovanile.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here