PrimarieM5S
Primarie M5S

Questione di numeri. E’ proprio sulle cifre che si gioca la partita per andare al governo. Beppe Grillo ironizza, attraverso un video sul suo blog, su possibili alleanze ed accordi e lo fa disegnando col più e col meno le percentuali di formazione politica sulla sabbia.

Dopo le previsioni di scenari improbabili dove tutti, nessuno escluso, sembrano concorrere per la formazione del nuovo governo, Grillo salta su tutti i numeri scritti sulla sabbia dicendo ironico “così possiamo fare una bella democrazia”.

Un messaggio a chiare lettere per il Colle a cui spetterà l’ultima parola, ma anche ai suoi: ‘NO alle alleanze a tutti i costi per andare a Palazzo Chigi’. Da Ventimiglia è l’unico a parlare Beppe Grillo. dopo la prima assemblea dei nuovi eletti che si è svolta in un albergo della Capitale.

Il candidato Premier Luigi Di Maio, lanciato verso Palazzo Chigi, indica i capigruppo che resteranno in carica per 18 mesi. Giulia Grillo alla Camera e Danilo Toninelli al Senato.

La prima sfida per i 5 Stelle è il voto per il documento di economia e finanza, che traccerò le linee guida per l’economia del paese. Approderà in Parlamento il 10 Aprile e dovrà essere approvato con la maggioranza assoluta. Un dettaglio, questo, sottolineato non a caso da Di Maio che avverte «sarà l’occasione per incidere con le proposte dei 5 stelle sulla qualità della vita dei cittadini». Di Maio non esclude, almeno sui conti pubblici, un’ampia convergenza in Parlamento.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here