Senato
Senato

Sicurezza e immigrazione restano i temi su cui ruota tutta la campagna elettorale dopo le  vicende di Macerata. Ma il caso dei rimborsi mai versati da alcuni parlamentari del Movimento 5 Stelle, buco che potrebbe superare il milione di euro, sta creando forti tensione all’interno del movimento di Di Maio.

Dal canto suo il Premier pentastellato ha tuonato: “Le mele marce le trovo e le metto fuori”. E intanto il Senatore Maurizio Buccarella si è autosospeso «per tutelare – dice – la mia serenità».

Renzi attacca a testa bassa: “Sono un’arca di Noè dove salgono truffatori, scrocconi, riciclati e massoni”. Il Segretario Dem rivendica i valori antifascisti del Pd, e a proposito della vicenda di cronaca che tiene banco da qualche giorno dice: “Chi picchia un carabiniere non è un antifascista ma u n criminale”. E su Traini aggiunge: “Si tratta di un atto violento di rappresaglia aggravato dall’odio razziale”.

Anche Berlusconi attacca i 5 Stelle: “Fanno quello che dicono i loro capi pur di m antenere il posto in Parlamento che rappresenta la loro unica possibilità di entrata”.

Matteo Salvini insiste nel dire NO ai condoni e NO alle larghe intese. E il NO secco ad inciuci arriva anche da Giorgia Meloni, e dice: “Il centro destra vincerà altrimenti si tornerà a votare”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here