PrimarieM5S
Primarie M5S

Una piattaforma abilitata a ricevere l’espressione di voto on line. Da questa mattina, infatti sulla piattaforma telematica Rousseau preparata ed adibita a questo, gli iscritti al al M5S hanno libertà di esprimere preferenza per il candidato premier del Movimento.

Gli iscritti potevano esprimere sulla piattaforma della Casaleggio Associati la preferenza fino alle 19 ma le operazioni, a rilento per “sovraccarico” hanno convinto gli ideatori del voto online a posticipare la chiusura delle urne. Il risultato sarà reso noto solo sabato sera.

I risultati delle primarie però saranno segreti e gelosamente custoditi da due notai fino appunto a sabato sera, quando il nome del vincitore sarà reso noto alla festa “Italia 5 Stelle “di Rimini, che si aprirà alle 18.

E tra mille tribolazioni di sorta dovute a problemi tecnici, dunque, le votazioni proseguiranno fino alle 12 di domani. In molti hanno lamentato l’impossibilità di accesso alla piattaforma. Sul blog di Grillo è anche comparso un avviso: “Le prestazioni del sistema operativo Rousseau sono condizionate dall’alta affluenza in contemporanea che si sta registrando”. Quindi, secondo i grillini, la piattaforma procedeva a rilento per troppi utenti in contemporanea.

Voci di corridoio annunciano una vittoria di Luigi Di Maio quasi scontata. Poco accattivante e quasi sconosciuto ai più l’operato dei suoi otto antagonisti, che ricordiamo essere Elena Fattori, Domenico Ispirato, Vincenzo Cicchetti, Gianmarco Novi, Marco Zordan, Nadia Piseddu e Andrea Davide Frallicciardi. Dal canto suo Luigi Di Maio, tenendo fede alla nuova norma introdotta da Beppe Grillo, tuona: “Il candidato premier sarà a capo di una squadra di ministri che lavorerà in gruppo con tutti i componenti del Movimento”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here