Sono in arrivo nuove nomine ai vertici del potere giudiziario italiano, Consiglio superiore della Magistratura e Corte Costituzionale.

Luigi Vitali, detto Gino, ex deputato di Forza Italia, attuale commissario politico per la provincia di Brindisi, e Antonio Leone, di Manfredonia,  eletto alla Camera dei Deputati con il PDL e poi transitato nel Nuovo centro destra, sono i nuovi membri del CSM. Entrambi possono essere considerati grandi avversari di Raffaele Fitto che ora se li ritrova nel massimo organo di disciplina della magistratura.

Ma la nomina di Leone, che sarà costretto a lasciare lo scranno da parlamentare, porterà a Montecitorio un carissimo amico di Raffaele Fitto, quel Trifone Altieri, detto Nuccio, attuale vicepresidente della provincia di Bari. Altieri era il secondo dei non eletti, dopo Nicola Ciracì, il cui seggio era scattato al momento dell’elezione in Europa di Raffaele Fitto.

Per cui Fitto, almeno alla Camera, guadagna un amico, Nuccio Altieri.

Quanto alla Corte Costituzionale, sono in arrivo altre nomine, fra le quali potrebbe esserci quella del Senatore Donato Bruno, di Forza Italia. E il posto di Bruno, in Senato, per quest’ultimo scorcio di legislatura, toccherà ad un altro pugliese, molto amico di Fitto: Michele Boccardi, attuale consigliere regionale, che nella vita fa il gestore di un ristorante specializzato in ricevimenti nuziali.

Insomma, se Bruno dovesse spuntarla contro il suo competitor Antonio Catricalà, ci sarebbe un pareggio due a due per Fitto; che si ritrova due fieri avversari nel CSM, ma due amici fedeli in Parlamento, uno alla Camera, l’altro al Senato.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here