Calabria, tragedia sui binari. Morti due fratellini bramando la spiaggia
binari

Lorenzo e Giulia, due fratellini di 12 e 6 anni sono morti sul colpo. la loro mamma, Simona Dall’Acqua, 49 anni è invece ricoverata in ospedale e verte in condizioni gravissime. Travolti da un treno mentre attraversavano i binari che li dividevano dalla tanta bramata spiaggia. E’ successo a Brancaleone in provincia di Reggio Calabria, Contrada San Giorgio, lungo la linea ionica da Locri a Reggio Calabria.

Da una prima ricostruzione pare che la bimba più piccola sarebbe sfuggita dal controllo della madre, che l’ha inseguita per tirarla via dai binari, ma in quel momento sopraggiungeva il treno regionale da Catanzaro Lido a Reggio Calabria che li ha centrati in pieno. In quel tratto rettilineo tra Brancaleone e Capo Spartivento i treni passano lanciati a velocità sostenuta a pochissimi metri dalla spiaggia.

A nulla è valso il tentativo del macchinista di arrestare la corsa. L’impatto è stato violento. Travolti mamma e figli. La linea ferroviaria è stata interrotta ed è stata aperta un’inchiesta.L’incidente riapre una ferita annosa e conosciuta: la mancanza di sistemi di protezione lungo i binari.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here