Dopo il bilaterale tenutosi ieri tra Matteo Salvini e l’omologo tedesco Seehofer, è previsto per oggi ad Innsbruck il summit tra i Ministri dell’Interno di Italia, Germania ed Austria. “Chiediamo sostegno all’Europa -dice Salvini- per controllare le frontiere esterne e per cambiare le regole delle emissioni navali europee. Siamo disponibili a parlare dei movimenti secondari, ma per il momento l’obiettivo primario resta ridurre gli sbarchi e aumentare le espulsioni”.

Intanto i 67 migranti della nave Diciotti dovrebbero arrivare in mattinata a Trapani, come indicato dal Ministro alle Infrastrutture Toninelli. Nella giornata di ieri alcuni migranti avrebbero protestato violentemente non appena venuti a conoscenza del fatto che sarebbero stati destinati a tornare in Libia. A quel punto avrebbero minacciato l’equipaggio di dirottare la nave. Sono in corso sulla nave Diciotti verifiche da parte degli agenti della Polizia ed interrogatori sulla vicenda dell’ammutinamento avvenuto a bordo.

Salvini facendo riferimento alle presunte minacce perpetrate ai danni dell’equipaggio del rimorchiatore italiano che li ha soccorsi ha detto: “Darò l’autorizzazione solo quando avrò garanzie che i dirottatori finiranno in manette”. La Procura di Trapani ha aperto un’inchiesta sul caso.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here