I Carabinieri del Nucleo Investigativo di Livorno hanno tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti cinque persone, 4 cittadini albanesi ed un italiano, di età compresa tra i 30 e 22 anni, tutti residenti in provincia e pregiudicati per reati specifici: Errsen Etupi, 22enne; Leonard Pupuleku, 30enne; Algert Doja, 24enne; Desuer Demiri, 24enne, Erano stati notati girovagare per le vie del centro cittadino, in quattro su una Seat Leon.

I Carabinieri del Nucleo Investigativo di Livorno, impegnati in un servizio anti-droga, li hanno fermati, identificati e perquisiti. Nel bagagliaio dell’auto sono stati trovati 4 sacchi di plastica contenente complessivamente 6,2 kg di marijuana. Gli investigatori labronici, hanno approfondito gli accertamenti: era evidente che la droga trovata ai quattro albanesi era destinata ad altri.

Le indagini svolte nell’immediatezza hanno portato ad un indirizzo, non molto distante da dove sono stati bloccati i quattro, e ad un nome: Kevin Bosi, 25enne livornese, dimorante in questo centro, anch’egli con pregiudizi specifici per reati di droga. I Carabinieri lo hanno perquisito in casa e, a sua volta, lo hanno trovato in possesso di 1,4 kg di hashish. Anche Kevin Bosi è stato tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di stupefacente. A quest’ultimo, inoltre, sono state sequestrate la somma contante di 7mila euro, verosimilmente provento attività di spaccio, e una bicicletta da corsa, di provenienza furtiva. È stato deferito alla Autorità Giudiziaria per ricettazione. Uno degli albanesi, inoltre, è stato trovato in possesso di un manganello telescopico in ferro, di un palanchino ed un coltello da cucina con lama seghettata. L’uomo è stato deferito alla Procura di Livorno per i reati di “possesso ingiustificato di oggetti atti ad aprire o forzare serrature” e “porto abusivo di oggetti atti ad offendere”.

I cittadini albanesi sono stati condotti presso la Casa Circondariale di Livorno mentre Kevin Bosi è agli arresti domiciliari presso la sua abitazione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here