Ultime ore per mettersi in regola con il pagamento delle rate della prima rottamazione delle cartelle esattoriali. Si tratta delle scadenze di Luglio, Settembre e Novembre. Le modifiche al decreto fiscale approvate in Parlamento hanno, infatti, fissato al 7 Dicembre, oggi, il termine entro il quale è possibile versare le rate scadute.

L’Agenzia delle Entrate e riscossione ha intanto pubblicato il nuovo modello per la rottamazione bis con la possibilità di accedere alla definizione agevolata senza sanzioni né interessi di mora, estesa a tutte le cartelle dal 1° Gennaio 2000 al 30 Settembre 2017, inclusi i contribuenti che si erano visti respingere la precedente richiesta di adesione, perchè non in regola con le rate. La domanda dovrà essere presentata entro il 15 Maggio 2018.

Per le partite IVA, mentre un emendamento del governo alla Legge di Bilancio rinvia al 2019 l’abolizione degli studi di settore, è in arrivo la dichiarazione pre-compilata. Lo annuncia il direttore dell’agenzia delle entrate e riscossione, Ruffini, con un emendamento alla manovra previsto per oggi saranno spostate le scadenze  per 730 pre-compilato, modello redditi dichiarazione Irap, certificazione unica e 770 dei sostituti di imposta.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here