L'Aquarius approda a Valencia. Conte oggi a Berlino dalla Merkel

Da ieri in campo un vero e proprio atto di forza nelle acque internazionali. Lo scontro Italia-Malta sulle sorti della nave Aquarius, bloccata in mare con 629 migranti a bordo.

Da La Valletta fanno sapere di «non avere competenza nel merito» e da Salvini è arrivato il NO per l’attracco in un nei porto italiano. Il Presidente del Consiglio ha chiamato il collega maltese Muscat, che «non ha assicurato il soccorso umanitario», dice Conte. “L’Italia è totalmente sola ad affrontare l’emergenza immigratoria. Il Regolamento di Dublino va radicalmente cambiato”, ha aggiunto poi Conte.

Dal canto suo Muscat afferma: “Le autorità italiane vanno manifestatamente contro le leggi internazionali”. Il governo ha disposto l’invio di due motovedette per garantire l’assistenza sulla nave. Il vice Premier DI Maio al termine di un vertice con Conte e Salvini ha detto: “L’Europa batta un colpo. O diventa solidale o sarà un problema per il Paese”.

Intanto dal sindaco di Napoli, Luigi De Magistris e Leoluca Orlando, sindaco di Palermo, arriva la disponibilità ad accogliere la nave Aquarius con a bordo gli oltre 600 migranti. a cui poi pare facciano eco anche i sindaci di Messina e Reggio Calabria.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here