Singapore, tutto pronto per l'incontro di Trump e Kim previsto per domani
Trump e Kim jongUn

Vertice si, vertice no. Animi distesi e predisposti positivamente al tanto agognato incontro tra il Presidente Trump e il leader nord coreano Kim Jong-Un, previsto inizialmente per il 12 giugno.

A meno di 24 ore dall’annullamento dell’incontro con un Kim Jong-Un, furibondo per le parole del vice Presidente Mike Pence e del consigliere alla sicurezza Jhon Bolton che avevano agitato lo spettro di Gheddafi per descriverne il possibile destino, i due leader tornano a twittare parole d’intesa.

La Casa Bianca prosegue colloqui in modo molto produttivo con la Corea del Nord sul ripristino del summit che il prossimo 12 giugno vedrà negli auspici Trump e Kim stringersi la mano a Singapore in nome della denuclearizzazione. Proprio nella notte Trump ha twittato precisando che il vertice, se necessario, verrà esteso oltre la giornata prevista.

La svolta è giunta dopo una nuova apertura di Pyongyang. Il regime di Kim, intanto aveva fatto sapere di essere pronto a dialogare in qualsiasi momento. E il tweet esultante del Presidente americano Trump non si è fatto attendere, «ottima notizia la reazione produttiva di PyongYang, vedremo presto dove porterà. Auspicabilmente verso lunghe e durature intese di pace e prosperità».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here