E’ Khamzat Azimov, 21 anni, di nazionalità cecena, l’autore dell’ultimo attentato di Parigi. Ha giurato fedeltà all’Isis e al suo leader Al-Baghdadi. In un filmato circolato in rete l’uomo afferma che «la violenza in Francia è il risultato dell’aggressione dell’occidente all’Isis».

Khamzat Azimov non era un soggetto sconosciuto alla Polizia francese. Era stato, infatti, schedato nel 2016 come soggetto radicalizzato. Improvvisamente sabato sera scorso, dopo essere uscito dalla fermata della metro a pochi passi dall’Opera Garnier ed ha iniziato ad accoltellare i passanti al grido di «Allah Akhbar», prima di essere ucciso dalla Polizia. Bilancio finale: un morto ed otto feriti.

Nato in Cecenia nel 1997 e poi naturalizzato francese otto anni fa, Azimov era arrivato in Francia con i genitori rifugiati a Strasburgo dove c’è una folta comunità cecena. Qui un suo amico connazionale è stato arrestato. Ora la Polizia indaga su eventuali legami con i terroristi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here