Stavolta il terrorismo non centra, ma si sono vissute sequenze di paura che hanno fatto pensare in un primo momento ad un assalto organizzato al quartier generale di YouTube a San Bruno, località a 20 km da San Francisco nel nord della California.

Lì, una donna ha ferito almeno 4 persone di cui una in modo grave prima di spararsi  e togliersi la vita. Non è ancora stata identificata. Era vestita di nero e con la testa avvolta in una sciarpa. Il suo abbigliamento ha da subito suscitato terrore nel campus.

E’ accaduto tutto poco prima delle 13:00, ora della California, le 21 in Italia. Prima una raffica di 8 colpi tra i tavolini di una caffetteria interna ai locali della mensa. Nel complesso dove lavorano circa 2mila persone era cominciata la pausa pranzo. Nel giro di pochi minuti si è diffuso il panico.

La Polizia ha scortato i dipendenti fuori, in aree sicure. A tutti è stato chiesto di avanzare mani in alto. La donna poi si è tolta la vita con la stessa pistola con cui nel frattempo avrebbe sparato una ventina di colpi.

Le autorità escludono un atto di terrorismo, tanto che l’FBI con una nota ufficiale si è chiamata fuori dalle indagini, lasciandone la guida alla polizia locale. Secondo alcune testimonianze pare che la donna conoscesse almeno uno dei suoi bersagli. Avrebbe aperto il fuoco contro il suo fidanzato.

Solo nelle prossime ore si chiariranno realmente il movente è l’identità della donna.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here