In Russia Vladimir Putin si appresta a ricevere il quarto mandato presidenziale, dopo le elezioni di ieri che l’hanno visto prevalere con una percentuale di preferenze che sfiora il 75%.  Imponente la macchina elettorale con 11mln di aventi diritto al voto, registrati in oltre 100mila seggi, disseminati lungo 11 fusi orari a cui vanno aggiunti altri 1,8mln di russi votanti all’estero.

Alta, ma non altissima l’affluenza alle urne, che si attesta al di sopra del 63%. Per la prima volta si sono affacciati alle urne i nati nel 1999, che hanno vissuto l’inizio dell’era Putin. Il premier russo stando alla Costituzione nazionale non potrà candidarsi per un quinto mandato nel 2024. Il suo potere però appare così forte da non poter escludere nessuna possibilità, ivi compresa una modifica dei limiti attualmente imposti dalla stessa Costituzione. E chissà che come per la Cina di Xi Jinping non si arrivi ad avere un mandato a tempo indeterminato.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here