trump

L’ultimo impegno in Corea del Sud, la visita al cimitero nazionale di Seul. Poi il Presidente Donald Trump e la First Lady Melania partiranno alla volta della Cina. Tappa chiave la lunga missione in Asia. Atteso a Pechino nel pomeriggio, proprio nel giorno che segna un anno esatto dalla sua elezione alla Casa Bianca.

Ad attenderli nella città proibita il presidente Xi Jinping e consorte che per i coniugi Trump hanno organizzato una speciale visita di Stato con tutti gli onori. Cerimoniale a parte, l’economia sarà al centro del confronto tra i due uomini più potenti della terra, con Xi Jinping uscito dal congresso del partito comunista e al massimo della sua potenza, per la prima volta non più àin una condizione di sudditanza nel confronti dell’America.

Altro tema centrale la questione sicurezza, la minaccia della Corea del Nord. Trump solleciterà la Cina ad isolare Pyongyang, ad aumentare la pressione sulla Corea del Nord, contro i suoi piani nucleari e missilistici. E forse proprio nel tentativo di ammorbidire il Presidente cinese, Trump a Seul ha smorzato i toni bellicosi, per aprire ad una sorta di dialogo. Ha lanciato un messaggio incoraggiante in una disputa con il leader nordcoreano, Kim Jong-un. «Stiamo facendo progressi, Kim Jong-un faccia la cosa giusta», ha detto il Trump nell’occasione.

Una cauta apertura in previsione del viaggio in quella Cina, da sempre maggior alleata della Nord Corea, anche se ribadisce Trump la minaccia di usare tutta la forza americana contro  Pyongyang è ancora sul tavolo. E rivolgendosi al dittatore nordcoreano o avverte di non mettere alla prova gli Stati Uniti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here