grecia
I piccoli passi avanti dell’eurogruppo dell’11 Maggio, la volontà di Atene di rimborsare le tranches di prestiti, la possibilità di indire un referendum sul memorandum, i rapporti greci con Mosca, i mal di pancia della Lista Tsipras. Francesco De Palo, direttore di MG, ha fatto il punto sulla crisi greca ieri intervenendo alla trasmissione “Voci transnazionali” su Liberi Tv condotta da Gianni Colacione.
L’occasione è stata utile per analizzare i progressi dei negoziati tra Atene e il Brussels Group, anche alla luce delle nuove strategie ellenico-russe legate al gasdotto Turkish Stream (che dal Mar Nero porterà gas in Europa attraverso la Grecia) e al dossier privatizzazioni. “Anche se il clima in Europa sembra cambiato dopo l’affiancamento a Varoufakis di un altro negoziatore – osserva De Palo – l’emergenza dei conti ellenici resta intatta. Da un lato c’è la buona volontà del governo di pagare il dovuto e di combattere la corruzione così come sta facendo il Cantone greco, il ministro Nikoloudis. Dall’altro restano sul tavolo i nodi legati a pensioni e aumento iva, su cui le distanze paiono immutate. L’auspicio è che le privatizzazioni e il dossier gas possono venire in soccorso alla Grecia”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here