l'Ue comina multa di 4,3mld a Google per posizione dominante di Android

E’ la multa più alta inferta finora dall’Unione Europea. Ammonta a 4,3mld di euro la multa a Google per aver abusato della posizione dominante del suo sistema operativo Android, spingendo i gestori di smartphone ad installare sugli apparecchi come scelta obbligata il motore di ricerca Google e il suo browser Chrome.

L’accusa arriva dalla Commissione Europea Antitrust a cui è arrivata a stretto giro la risposta da Silicon Valley che ha annunciato il ricorso imminente, sostenendo che la gratuità di Android ha favorito la concorrenza e i consumatori contribuendo di fatto all’abbassamento dei costi dei cellulari ed anticipando che il sistema operativo Android potrebbe diventare a pagamento.

Così come una doccia fredda arriva la sentenza di colpevolezza dopo ben 3 anni di indagini per analizzare le denunce dei concorrenti. Google ora avrà 90 giorni di tempo per porre fine alle pratiche anticoncorrenziali. Dal mancato adeguamento alle norme il colosso rischierebbe una penale del 5% del fatturato della holding Alphabet a cui fa capo Google.

Ma per Google non è certo la prima multa che arriva dall’Ue. già l’anno scorso l’ammenda fu di 2,4mld di euro, per aver favorito il suo servizio di comparazione di prezzi Google Shopping a scapito degli altri competitor.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here