Presidiare i nuovi business e incentivare la collaborazione con il sistema bancario, arrivando a 6mld di finanziamenti. Questo l’obiettivo di Poste Italiane che, a Piazza Affari a Milano, ha presentato il nuovo piano industriale.

Un progetto ambizioso subito apprezzato dal mercato finanziario e che ha fatto schizzare il titolo temporaneamente sospeso per eccesso di rialzo.  Per quanto concerne l’e-commerce, quindi alla consegna dei pacchi, Poste Italiane, non teme la concorrenza delle multinazionali Nonostante uno dei colossi come ad esempio Amazon «stia sviluppando una vasta rete di distribuzione in Italia, pecca però di capillarità. Tutti gli e-commerce hanno bisogno di Poste Italiane, e quindi nella riorganizzazione si pensa anche ad offrire un servizio a questi grandi operatori», ha dichiarato Matteo Del Fante, AD di Poste Italiane.

Poste Italiane prevede di raggiungere un utile netto di 1,2mld nel 2022, con un tasso di crescita medio del 13%. E nell’ambito dell’organico postini si, ma sempre più tecnologici. Questo dunque l’obiettivo di Poste italiane, che punta ad unire tradizione ed innovazione.

Il numero uno del gruppo Del Fante ha annunciato investimenti per 2,8mld per spingere su automazione e digitalizzazione. Un progetto che passa anche per un piano di assunzioni, il cui numero ammonta a circa 10mila professionisti qualificati entro il 2022.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here