Senato
Senato

Le bollette torneranno ad essere di 30 giorni, ma non c’è ancora il via libera della Commissione Bilancio. Si lavora ad un testo che blocchi la fatturazione a 28 giorni, con alcune eccezioni come le offerte temporanee, promozionali e che non sia limitato alle sole telecomunicazioni ma che interessi anche altri settori come le Pay Tv.

Le modifiche dovranno essere approvate nelle prossime ore, perché il testo del Decreto Fiscale collegato alla manovra è atteso in Aula mercoledì. Semaforo verde invece dalla Commissione per la norma che consente l’uscita autonoma dalla scuola dei minori di 14 anni, sollevando l’istituto e il personale scolastico dalle responsabilità di vigilanza, previa autorizzazione dei genitori.

Sul fronte famiglia spunta anche un bonus nonni, sotto forma di sconto fiscale, per aiutare economicamente i nipoti nelle attività sportive, nelle spese scolastiche e universitarie e negli affitti fuori sede. Tra le spese detraibili al 19% anche quelle mediche e assicurative.

Restano per ora in sospeso i capitoli sull’assegnazione delle lotterie istantanee, come il gratta e vinci, la sanatoria per gli avvisi bonari dell’Agenzia delle Entrate e la riforma per ripristinare l’autonomia delle agenzie fiscali. Nel maxi emendamento fiscale sono attese anche misure per i territori colpiti da terremoti e altre calamità naturali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here