Martina Franca, incidente in minimoto. Muore un bimbo di 9 anni

E’ finito contro un muretto con la sua minimoto. E’ successo a Martina Franca in provincia di Taranto. Giuseppe, un bimbo di 9 anni in sella alla sua minimoto in compagnia del cuginetto di pochi mesi più grande di lui stava percorrendo stradine di campagna.

L’impatto con il muretto per lui, che non indossava il casco è stato fatale. Il cuginetto che invece lo indossava è stato trasportato in ospedale, non in pericolo di vita. La minimoto è stata messa sotto sequestro, mentre toccherà ora alla Polizia ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente. Si conferma così in crescita il tragico trend degli incidenti in moto.

Solo un anno fa in un circuito torinese perse la vita Alessio, 8 anni, scivolato mentre affrontava una curva a velocità forse eccessiva. Senza dimenticare anche la tragedia dell’anno prima; Marco, che di anni ne aveva solo 6, finito, proprio sotto gli occhi del padre impotente, contro un cancello subito dopo aver terminato una lezione di guida, il suo regalo di compleanno.

Le chiamano minimoto. Piccole, però, sono solo nelle dimensioni, perchè a ben dire le prestazioni sono tutt’altro che limitate. Alimentate da benzina o da miscela rientrano a tutti gli effetti nella categoria delle moto, raggiungono velocità pari 50/55 chilometri orari. Talune case costruttrici fabbricano per i circuiti di gara modelli che arrivano a toccare anche i 110Km/h.

Si parte dai 200 euro fino ad arrivare a quelle più professionali, i cui prezzi possono superare anche i 5mila euro. Qualunque sia la scelta è sempre doveroso seguire alcune raccomandazioni di sicurezza. Casco, tuta, protezioni non devono mai mancare. E se resta la rabbia per una morte che si poteva evitare seguendo le dovute raccomandazioni, quel che giammai deve mancare è la vigilanza genitoriale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here