Termoli, ambulanza in ritardo e tac fuori uso. Morto un 47enne

Prima l’ambulanza che tarda ad arrivare, poi la tac fuori uso. Per un 47enne colpito da un malore non c’è stato più nulla da fare; i medici ne hanno accertato la morte cerebrale. Un caso di malasanità ed una drammatica catena di eventi iniziata a Larino in provincia di Campobasso.

Secondo le prime ricostruzioni i familiari dell’uomo che ha accusato il malore hanno dovuto chiamare il 118, perchè in questa località molisana di recente è stato chiuso il punto di primo soccorso. E’ proprio qui che ha inizio il calvario dell’uomo, perchè l’ambulanza a disposizione sarebbe stata impegnata in un altro intervento. Poi per il paziente il trasferimento all’ospedale di Termoli mentre le sue condizioni peggioravano. Una corsa disperata contro il tempo e 25km di distanza da percorrere nel più breve tempo possibile. Arrivati a destinazione però l’amara sorpresa: la macchina per le tac era ferma in manutenzione programmata. E via ancora verso l’ospedale di San Giovanni Rotondo in provincia di Foggia, quando ormai le speranze di tenere in vita l’uomo erano ridotte al lumicino. All’arrivo nella struttura ospedaliera però i medici non hanno potuto far altro che testimoniare il decesso dell’uomo per una emorragia cerebrale.

Il Ministro della Salute ha deciso di inviare una task force di ispettori per fare chiarezza su quanto accaduto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here