La Repubblica, blitz di Forza Nuova a RomaLa Repubblica, blitz di Forza Nuova a Roma
La Repubblica, blitz di Forza Nuova a Roma

Volti coperti con delle maschere bianche, fumogeni nelle mani ed uno striscione che inneggiava a boicottare La Repubblica e L’Espresso. Si è svolto così il blitz di un gruppo neofascista di Forza Nuova sotto la sede del quotidiano, a Roma e poi postato da Forza Nuova stessa in un video su Facebbok, intitolato ‘Da Roma parte la campagna di boicottaggio contro il gruppo l’Espersso. «Il primo atto di una battaglia politica», lo ha definito il leader di Forza Nuova, Roberto Fiore.

Minacce esplicite, dunque. La Digos ha identificato due persone e perquisito la sede di Forza Nuova. Ferma la risposta del Direttore di Repubblica, Mario Calabresi«Sappiamo di aver dato fastidio con le nostre inchieste sui gruppi neofascisti e la battaglia per lo Ius Soli. Siamo preoccupati per il clima che c’è nel Paese, per le minacce a chi porta avanti battaglie per i diritti civili». Solidarietà è stata espressa fra gli altri dal Capo dello Stato Mattarella, dal Premier Gentiloni e dalla Federazione Nazionale della Stampa.

E a Como, stamattina all’alba, sono scattate le perquisizioni della Digos nei confronti del gruppo di estrema destra Veneto, Fronte Skinhead, che nei giorni ha fatto irruzione nel corso di una riunione di associazioni per l’accoglienza dei migranti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here