Milano -aggressione vigilante
Milano -aggressione vigilante

Dovevano essere una decina gli extracomunitari che hanno accoltellato e preso a calci e pugni un addetto alla sicurezza di un fast food, a pochi passi dal Duomo, nel centro di Milano. Tutti nordafricani, sarebbero stati ripresi dalle telecamere che si trovano all’interno del locale all’ora dell’aggressione e da alcune di quelle che coprono l’area delle gallerie del centro. E’ successo sabato sera, il locale era gremito di clienti.

Gli uomini della squadra mobile stanno analizzando i filmati per identificare i componenti del gruppo. Secondo gli investigatori sarebbero abituali frequentatori della zona. I testimoni hanno raccontato che erano giovanissimi e molto violenti. Tutto è accaduto quando i nordafricani sono entrati nel fast food ed hanno occupato alcuni tavoli cominciando ad infastidire i clienti. Il manager del locale ha chiamato uno degli addetti alla sorveglianza,un 29enne di origini albanesi ma residente in Italia, che ha invitato i ragazzi ad uscire. E’ stato proprio fuori al locale che i giovani lo hanno circondato ed hanno iniziato a colpirlo con calci e pugni prima, poi uno di loro ha estratto un coltello ed ha aggredito l’addetto alla sicurezza alle spalle ferendolo nella zona lombare. Il gruppo degli aggressori alla fine si è poi allontanato confondendosi con i passanti.

Al vigilante, ricoverato in ospedale, i medici hanno riscontrato una lussazione della spalla, la rottura di uno zigomo e soprattutto la ferita alla base della schiena, provocata dal fendente. Non sarebbe comunque in pericolo di vita a detta dei medici che lo hanno soccorso.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here