Questa notte degli ignoti hanno strattonato ripetutamente il tricolore, riuscendo a scardinare i ganci che tenevano in alto la stoffa anche se si pensa alle poche possibilità di riutilizzare l’enorme bandiera celebrativa.

Si spera che si tratti di una bravata compiuta da ragazzi ignari dell’alto significato sociale che risiede nei colori verde bianco e rosso, e non magari in un segno di rivendicazione di chi non ricorda in maniera positiva la storia che accomuna il passato e presente di ogni singolo cittadino.

A dare la notizia della scomparsa è intervenuto il presidente dell’ente, Bruno Filetti, che tramite una nota ha esperesso tutti il suo disappunto per l’accaduto:

“Episodio che non intendo qualificare, la Camera di commercio ha esposto la bandiera come un simbolo di festa e di unificazione, e come tale l’ha considerato. Sarei molto lieto se ci venisse restituito”.

Daniele Leuzzi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here