Rocca di Papa, i 100 migranti sbarcati dalla nave Diciotti dividono la città

E’ arrivato qualche ora fa al Centro Mondo Migliore di Rocca di Papa, Comune dei Castelli Romani, anche il secondo pullman con a bordo i migranti della nave della Guardia Costiera Diciotti. E’ arrivato con qualche ora di ritardo sulla tabella di marcia il secondo mezzo per via di soste impreviste nei pressi di Salerno, a causa di un guasto.

Ora sono tutti arrivati a destinazione i 100 migranti, 92 uomini e 8 donne, che sono rimasti per 10 giorni a bordo della nave ormeggiata nel porto di Catania. Saranno ospiti del centro per qualche giorno prima di essere smistati nelle varie diocesi, disseminate sul territorio italiano, che hanno dato disponibilità ad accoglierli.

E non sono mancati momenti di tensione all’arrivo dei pullman per via di alcune manifestazioni. Ad affrontarsi, ma senza incidenti da una parte un gruppo di attivisti di Casa Pound, dall’altra un comitato di accoglienza guidato dal parroco.

3 Commenti

  1. Quella della Diciotti è una operazione preordinata che puzza di complotto: una nave guardiacoste che non dovrebbe essere in alto mare raccoglie profughi di competenza maltese e li porta in Italia.
    E ora un pm cerca di arruolare nei suoi insostenibili capi di accusa a Salvini non solo i 170 migranti, minori compresi, ma anche tutte le associazioni che lo vogliano e in cerca di visibilità. Sconcerto.

  2. Se si fanno manifestazioni di “sinistra” per l’accoglienza di immigrati ma quando si è al Governo si fanno politiche antipopolari e liberiste non si va da nessuna parte.
    La sinistra non può coprire il proprio declino e il calo pauroso di consensi con l’attivismo tardivo sui migranti.

  3. Diciotti fa rima con complotti. Guarda caso l’unico non indagato è il comandante della nave.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here