Taranto, accoltella il figlio di 14 anni e lancia dal balcone quella di 6
immagini di repertorio

Due colpi di pistola sparati dall’auto e un terzo da distanza ravvicinata per finire l’uomo già a terra ferito. Un’esecuzione in pieno pomeriggio accaduta ieri in un parcheggio di Pandino in provincia di Crema. Un peruviano di 43 anni è stato ucciso sotto gli occhi della sua compagna, per fortuna rimasta illesa.

Circa tre ore dopo a Settala, alle porte di Milano, i carabinieri hanno fermato l’assassino, un 48enne italiano, ex compagno della fidanzata della vittima. Il killer era già noto alle forze dell’ordine. Gli investigatori hanno da subito messo a fuoco la pista del delitto passionale e a confermarla è stata proprio la compagna della vittima, che nonostante fosse in evidente stato di shock ha rilasciato elementi chiarificatori in merito alla vicenda. “Ora temo per mia figlia”, ha detto la donna. Per questo motivo la bambina della donna è stata portata al sicuro in una caserma dei carabinieri. La caccia all’uomo si è poi conclusa di lì a poco con l’arresto.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here