Reggio Calabria: primo sbarco dell'era Salvini. Il Ministro contro le ONG

Mentre a Reggio Calabria si assiste al primo sbarco di migranti autorizzato dal neo Ministro Matteo Salvini, si apre un nuovo fronte internazionale tra l’Italia e i Paesi del Mediterraneo. Alla Tunisia Salvini aveva detto: “L’Italia e l’Europa si devono impegnare per aiutarvi a casa vostra, perchè con gli sbarchi entrano anche galeotti”. Frase questa che aveva scatenato la reazione dell’Ambasciata di Tunisi.

Nella serata di ieri è stato proprio il ministro leghista ad accusare Malta di non essere intervenuta nel salvataggio dell’imbarcazione con 230 disperati a bordo. La Valletta ha rispedito al mittente le accuse rigettando la versione italiana. Poi Salvini è tornato ad accusare le ONG: “Ci sono organizzazioni che fanno volontariato ed altre che fanno affari”. Ma Salvini ha raccolto disapprovazione di una parte dei 5 Stelle su queste parole.

Il Presidente della Camera, Roberto Fico in merito ha detto: “Chi fa solidarietà deve essere supportato dallo Stato”. E non si sono fatte attendere anche le dichiarazioni del reggente Martina: “Salvini misuri le parole, stop alla propaganda”. Anche da Forza Italia arriva il monito: “Più decisioni concrete”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here