Impennata dei prezzi sui carburanti. Ancora aumenti di diesel e benzina

Ancora aumenti per i prezzi consigliati dei carburanti alla pompa, sulla scia delle quotazioni internazionali del barile e dei prodotti raffinati, ma forse anche per responsabilità di un governo che ancora tarda a trovare la quadra.

‘Staffetta Quotidiana’ rileva aumenti di Esso, Q8 e Tamoil pari ad un centesimo al litro per i prezzi consigliati di benzina e gasolio. Queste sono le medie dei prezzi praticati comunicati dai gestori all’Osservatorio prezzi del ministero dello Sviluppo economico ed elaborati dalla Staffetta, rilevati alle 8 di ieri mattina su circa 14mila impianti: benzina self service a 1,604 euro/litro (+2 millesimi, pompe bianche 1,577), diesel a 1,476 euro/litro (+3, pompe bianche 1,451). Benzina servito a 1,717 euro/litro (+2, pompe bianche 1,619), diesel a 1,592 euro/litro (+2, pompe bianche 1,493). Gpl a 0,634 euro/litro (+1, pompe bianche 0,621), metano a 0,962 euro/kg (+1, pompe bianche 0,952). Queste le quotazioni dei prodotti raffinati in Mediterraneo alla chiusura di ieri: benzina a 468 euro per mille litri (+3), diesel a 486 euro per mille litri (-3, valori arrotondati).

E non è tutto. I prezzi dei carburanti, nei prossimi giorni, dovrebbero registrare un aumento compreso tra +0,5 e 0,7 cent al litro. A sostenerlo, nell’Osservatorio prezzi, è il presidente di Figisc – Confcommercio, Maurizio Micheli. “A meno di drastiche variazioni in più o in meno delle quotazioni internazionali alla chiusura dei mercati di oggi o del tasso di cambio euro/dollaro -sottolinea-, ci sono ad oggi plausibili presupposti per una aspettativa di prezzi in aumento, media dei due prodotti benzina e gasolio e delle due modalità di servizio ‘self’ e ‘servito’, per i prossimi giorni con scostamenti compresi attorno ai 0,5/0,7 centesimi/litro in più”.

Al monitoraggio, effettuato in collaborazione con Assopetroli-Assoenergia, dei prezzi pubblicati dalla Commissione Ue risulta che nella data del 7 maggio “lo stacco Italia delle imposte sui carburanti è di +22,1 cent/litro per la benzina e +20,6 per il gasolio e le imposte hanno inciso nella settimana sul prezzo finale della benzina per il 62,68 % e per il 58,55 % su quello del gasolio”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here