Incontro a Palazzo Chigi- Gentiloni convoca i sindacati
Incontro a Palazzo Chigi- Gentiloni convoca i sindacati

Una proposta articolata in sette punti per un valore complessivo di 300mln per superare l’impasse sull’aumento dell’età pensionabile è stata presentata dai sindacati dal Premier Gentiloni, durante l’incontro a Palazzo Chigi. Gentiloni ha definito la proposta come «molto innovativa rispetto al punto di partenza».

Confermata l’esenzione per 15 categorie, come annunciato da giorni ed anche un allentamento dei criteri di accesso. La novità sarebbe costituita dall’istituzione di una commissione che valuti con criteri oggettivi la gravosità dei lavori usuranti. Ma anche una revisione del meccanismo che determina l’aumento dell’aspettativa di vita, basandosi sulla base della media, anziché sulle differenze di picco.

Il governo ha poi messo sul piatto della bilancia anche delle forme di sostegno alla previdenza integrativa dei dipendenti pubblici. Un miglioramento del fondo integrazione salariale, un riutilizzo delle risorse per l’Ape Sociale nel 2018, come anche un riutilizzo delle risorse precoci.

«Una discussione ampia di merito – ha spiegato il Ministro del Lavoro Poletti, al termine dell’incontro – durante la quale le parti si sono date appuntamento per sabato».

Duro però il giudizio del Segretario CGIL, Susanna Camusso, «Credo che sia giusto dire che mentre continua il lavoro, mentre aspettiamo delle risposte che sono assolutamente fondamentali, le distanze sono ancora molto significative».

Più positivi i Segretario di Cisl e Uil, Furlan e Barbagallo, anche se confermano che c’è ancora un tratto di strada da percorrere per giungere ad un accordo. Per Gentiloni se ci fosse un’intesa in questo senso nei sindacati sarebbe un segnale di collaborazione fra governo e parti sociali, molto positivo per il paese.

Intanto il Ministero per il Lavoro allenta i criteri per l’Ape Sociale che apre la porta ad altre 46mila domande.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here