L’udienza non dovrebbe durare a lungo per via delle defezioni di altri testimoni citati. Il processo dovrebbe essere aggiornato al 18 aprile.

In particolare parleranno i testimoni della difesa, compresi quelli di Faruk detto Franck Agrama, produttore transitato da Roma e andato a Hollywood: un avvocato civilista che avrebbe seguito  profili contrattuali legati alla compravendita dei diritti tv, specie con la Rai; una collaboratrice dello stesso Agrama che si é occupata della vendita dei diritti tv sul mercato italiano ed europeo e un suo acquirente che ha acquistato diritti cinematografici dal produttore di Los Angeles per i cinema in Italia.

La deposizione dei tre avrebbe  l’obiettivo di tentare di smontare l’ipotesi accusatoria e dimostrare al collegio che Agrama è stato imprenditore nel settore e che si è avvalso di uno staff di 80/100 persone

Quella di oggi non è un’udienza a porte chiuse. L’aula presieduta da Edoardo D’Avossa vedrà l’arrivo di giornalisti che, dopo il 2003, ritroveranno da vicino il premier. E ci sarà il pubblico. Niente accesso invece per fotografi e cameraman.  Saranno comunque consentite le registrazioni audio.

Inoltre l’aula è cambiata: è quella della prima Corte d’Assise d’Appello, la più grande di tutto il Tribunale. Già preparata con le transenne: come mercoledì scorso, per la pre-udienza del caso Ruby.

Elisabetta Paladini

1 commento

  1. 1. Ciak, si gira

    Lo spettacolo continua, come giustamente si addice al primo attore protagonista, degno dell’Oscar. Le scene sono state approntate per l’occasione, il palcoscenico è pronto per la farsa ! Per contro sono fuori tutte le telecamere e i mezzi di comunicazione! I gazebo sono stati allestiti nell’aula del Tribunale di Milano, come un vestito di rappresentazione degno della migliore Fiction Mediaset. L’Italia a differenza dei Paesi civili USA compresi, si differenzia anche in questo, anche nelle ( decisioni ) del Procuratore capo Brutti Liberati colluso nella coreografia di questo show – farsa !

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here