domenica, 21 Luglio 2024

Ucraina-Russia, gli analisti sostengono che Putin perderà la guerra se l’Occidente mobilita le sue risorse

Secondo gli analisti dell'Istituto per lo Studio della Guerra (ISW), la Russia è destinata a perdere la guerra contro l'Ucraina se l'Occidente mobiliterà le sue risorse per contrastare il Cremlino.

Da non perdere

Secondo gli analisti dell’Istituto per lo Studio della Guerra (ISW), la Russia è destinata a perdere la guerra contro l’Ucraina se l’Occidente mobiliterà le sue risorse per contrastare il Cremlino. Nonostante le minacce del presidente russo Vladimir Putin, l’ISW ritiene che la Russia non possa sconfiggere né l’Ucraina né l’Occidente e che probabilmente perderà se gli alleati occidentali resteranno uniti e determinati nel loro sostegno a Kiev.

Gli analisti dell’ISW hanno evidenziato che durante le recenti visite di Putin in Corea del Nord e Vietnam, il presidente russo ha condotto un’operazione informativa volta a ostacolare gli sforzi degli alleati dell’Ucraina nel creare un fronte unificato contro la Russia. Tuttavia, gli alleati dell’Ucraina hanno dimostrato la loro fermezza durante la conferenza per la pace svoltasi a giugno in Svizzera, dove oltre 80 esponenti occidentali e internazionali hanno ribadito il loro impegno per la sovranità e l’integrità territoriale dell’Ucraina come base per una pace duratura.

Inoltre, il 13 giugno, l’Ucraina ha firmato importanti accordi di sicurezza con gli Stati Uniti e il Giappone, confermando il sostegno a lungo termine da parte degli alleati. Durante il vertice del G7 in Puglia e il Gruppo di contatto per la difesa dell’Ucraina, vari stati alleati hanno riaffermato il loro sostegno a Kiev.

Secondo l’ISW, la strategia di Putin è mirata a ingannare gli Stati Uniti, l’Unione Europea e gli altri alleati internazionali dell’Ucraina per farli ritirare il loro sostegno. Putin ha anche minacciato implicitamente di utilizzare armi nucleari se l’Occidente dovesse favorire una vittoria decisiva dell’Ucraina. Tuttavia, gli analisti dell’ISW considerano questa minaccia come parte di una campagna di ricatto nucleare volta a scoraggiare gli alleati dell’Ucraina dall’impegnarsi pienamente nella sconfitta dell’invasione russa. Un’effettiva escalation nucleare, secondo gli esperti, è altamente improbabile.

In conclusione, l’ISW ritiene che la Russia non possa vincere questa guerra se l’Occidente mantiene il suo impegno e mobilita le risorse necessarie a supportare l’Ucraina. La solidarietà e la coesione tra gli alleati occidentali saranno fondamentali per determinare l’esito del conflitto.

Ultime notizie