domenica, 21 Luglio 2024

Monza, invece che malato il padre lo crede indemoniato: chiama l’esorcista.

Aveva smesso di far curare il figlio malato e pensava fosse posseduto, i Carabinieri lo hanno trovato in un parco legato e disorientato.

Da non perdere

L’uomo, incensurato, ha smesso di far seguire il figlio dai medici, ritenendo che i suoi problemi di salute fossero dovuti a una possessione demoniaca. La situazione è degenerata al punto che il 39enne, malato e trasandato, è stato trovato dai Carabinieri in un parco, legato con una corda e in stato confusionale.

La segnalazione ai servizi sociali è arrivata dalla madre del 39enne, che aveva notato un peggioramento delle condizioni del figlio e l’assenza di cure mediche adeguate per volontà del marito. Preoccupata per la sicurezza del figlio, che si era dimostrato aggressivo, la donna ha chiesto aiuto.

Quando i Carabinieri sono intervenuti, hanno trovato il 39enne seduto sull’erba, legato con una corda attorno alla vita. Il padre ha giustificato la sua azione con il timore che il figlio potesse scappare all’improvviso. Tuttavia, ha anche dichiarato che il figlio non aveva problemi di salute, ma era posseduto da un demone, motivo per cui lo aveva portato da alcuni mistici per sottoporlo a rituali.

Nonostante l’opposizione del padre, i Carabinieri hanno chiamato il 118. Il 39enne è stato trasportato in codice verde all’ospedale di Vimercate per ricevere le cure necessarie, mentre il padre è stato arrestato per maltrattamenti e condotto nel carcere di Monza.
L’episodio ha sollevato preoccupazioni sulla necessità di monitorare e supportare le famiglie con membri affetti da problemi di salute mentale. La vicenda sottolinea l’importanza di affidarsi a professionisti medici qualificati e di evitare soluzioni alternative pericolose che possono mettere a rischio la vita e la salute delle persone vulnerabili.

Ultime notizie