venerdì, 19 Luglio 2024

La Mecca, morti pellegrini durante l’Hajj: vittime del forte caldo

Durante l'Hajj annuale, il pellegrinaggio musulmano essenziale, almeno 14 pellegrini giordani e cinque iraniani hanno perso la vita a causa delle temperature estreme in Arabia Saudita.

Da non perdere

Durante l’Hajj annuale, il pellegrinaggio musulmano essenziale, almeno 14 pellegrini giordani e cinque iraniani hanno perso la vita a causa delle temperature estreme in Arabia Saudita. Oltre a questi decessi, altri 17 pellegrini sono attualmente dispersi. Le informazioni sono state confermate dai ministeri degli Esteri di Amman e di Teheran, così come dalla Mezzaluna Rossa iraniana.

La Mecca ha recentemente registrato temperature record, toccando i 47 gradi centigradi. Il ministero della Sanità saudita ha riportato che più di 2.760 pellegrini hanno subito colpi di calore e stress da caldo in un singolo giorno. Nonostante ciò, l’Arabia Saudita non ha ancora fornito un bilancio ufficiale delle vittime.

L’Hajj è uno dei sette pilastri dell’Islam, un obbligo religioso per i musulmani che possono permetterselo almeno una volta nella vita. Tuttavia, la combinazione di masse di pellegrini, condizioni meteorologiche estreme e la complessità logistica di gestire un evento di tale portata può portare a rischi significativi per la salute dei partecipanti.

La situazione continua a essere monitorata da autorità locali e organizzatori, mentre i soccorsi e le cure mediche sono stati intensificati per affrontare le sfide del caldo intenso durante questo importante periodo religioso.

Ultime notizie