domenica, 29 Gennaio 2023

Sci di fondo, incredibile impresa di Federico Pellegrino: Klaebo battuto sul campo

Nella giornata di sabato Federico Pellegrino ci ha fatto saltare per l'ennesima volta sulla sedia ottenendo una vittoria nella gara sprint di Davos in tecnica libera battendo il re Johannes Hoesflot Klaebo. Chicco ottiene la 18esima vittoria tra mondiali e Coppa del Mondo, 17 di queste in gare sprint a tecnica libera.

Da non perdere

Nella giornata di sabato Federico Pellegrino ci ha fatto saltare per l’ennesima volta sulla sedia ottenendo una vittoria nella gara sprint di Davos in tecnica libera, sua località preferita dove ha ottenuto 3 vittorie e 2 podi. La 17esima vittoria in Coppa del mondo, 18 se consideriamo l’oro mondiale di Lahti 2017 è stata però impreziosita da un particolare: Federico ha battuto, sul campo, il re indiscusso dello sci di fondo nonché dominatore delle gare sprint da più di 5 anni Johannes Hoesflot Klaebo. Il norvegese aveva perso in una gara sprint l’ultima volta nel novembre 2021, nell’opening di Coppa a Ruka in classico, dove fu battuto in volata dal russo Terenteev, sconfitta che deluse oltremodo Klaebo e, a detta sua, diede la spinta giusta per vincere 2 titoli olimpici.

Un Chicco Pellegrino che non doveva esserci, come avevamo appreso da alcuni siti sportiivi, avrebbe infatti dovuto disertare la gara svizzera così come aveva fatto con la sprint di Beitostolen, in cui Mocellini si piazzò grande secondo. La moglie è infatti incinta e il poliziotto valdostano aveva deciso di starle accanto, salvo poi decidere di prendere parte all’ultimo minuto alla sprint di Davos.

Una gara come detto incredibile da parte di Pelle che ha, come sempre, gestito alla grande le dinamiche di ogni batteria, portandosi in prima fila con Klaebo e archiviando l’agevole passaggio del turno. Nella finale però si pensava che, come sempre avviene quando c’è Klaebo, l’obiettivo massimo fosse il secondo posto, per altro non facile da raggiungere con un buon Chanavat che a skating è molto forte. Pellegrino però ha trovato un finale straripante e, dopo l’ultima discesa in cui era dietro il miglior atleta in discesa del mondo, Klaebo tanto per cambiare, ha rimontato a suon di spinte un norvegese, chiaramente non al 100%, e ha conquistato in lacrime una delle vittorie più belle della sua vita.

Chicco si trova ora staccato di soli 65 punti dal leader Even Northug. Considerando la tattica di Klaebo, che gentilmente concede la sua assenza in qualche gara, ci sono possibilità di giocarsi la seconda vittoria nella Coppa del Mondo sprint.

Ultime notizie