giovedì, 9 Febbraio 2023

Cadavere ritrovato nel Supramonte: forse un ingegnere scomparso l’estate scorsa

Durante una battuta di caccia nel Supramonte è stato ritrovato nel pomeriggio di ieri , 4 dicembre, un cadavere. La tragica scoperta potrebbe risolvere un giallo in Sardegna che dura da luglio scorso: la scomparsa di un ingegnere.

Da non perdere

Durante una battuta di caccia nel Supramonte di Baunei, in Ogliastra, è stato ritrovato nel pomeriggio di ieri , 4 dicembre, un cadavere. La tragica scoperta potrebbe risolvere un giallo che dura da luglio scorso, quando un ingegnere di 55 anni, Alessandro Zaniboni, fece perdere le sue tracce. I Vigili del Fuoco hanno risposto immediatamente all’allarme ed i resti del cadavere sono stati recuperati. L’esame del Dna confermerà l’identità dell’uomo.

La scomparsa di Zaniboni in Ogliastra

Il 23 luglio scorso Alessandro Zaniboni, ingegnere di Grado, in provincia di Gorizia, scomparve nel nulla proprio nella zona di Baunei, in Ogliastra. Zaniboni era un appassionato speleologo e specializzato in piattaforme petrolifere della Saipem. L’ingegnere si era trasferito in Sardegna per motivi di lavoro, la sua scomparsa aprì subito un giallo, rimasto irrisolto, forse, fino al pomeriggio di ieri. La sua macchina venne ritrovata a circa dieci km dalla sua abitazione sull’isola. A mobilitarsi, per cercare l’ingegnere scomparso, droni, unità cinofile, Polizia e Carabinieri, Guardia di Finanza e Corpo Forestale, ma Zaniboni non venne trovato. Soltanto l’esame del Dna potrà confermare che il corpo senza vita ritrovato ieri appartenga proprio all’ingegnere di Grado.

Ultime notizie