giovedì, 8 Dicembre 2022

Aggrediscono una donna per strada, passante accorre in soccorso e viene pestato: in 4 se la cavano col daspo

In quattro hanno aggredito una donna davanti a un locale e quando un un uomo è intervenuto per difenderla è stato pestato dal branco, ne avrà per 20 giorni.

Da non perdere

Quattro giovani tra i 16 e i 18 anni sono stati sottoposto a Daspo a seguito della tentata aggressione di una donna e il pestaggio di un uomo intervenuto in sua difesa. I quattro, residenti in provincia di Caserta, non potranno in alcun modo frequentare, per il periodo indicato, locali pubblici destinati alla somministrazione di alimenti e bevande quali pub, taverne, bar e ristoranti nonché locali come discoteche, locali notturni, locali da ballo, e simili nell’area della marina del Comune di Gaeta, in provincia di Latina. Questa forma di DASPO urbano, introdotta dall’ultimo “Decreto Sicurezza” riguardanti il mondo della movida e dei locali pubblici, mira ad arginare i casi, sempre più frequenti, di violenza nei luoghi di movida e di svago.

Questi provvedimenti attivano strumenti già utilizzati nel mondo sportivo, analogamente necessari per scoraggiare la violenza negli stadi, in particolar modo negli ambienti ultras. I colpevoli dell’aggressione, a seguito delle indagini della Divisione Anticrimine, sono stati accusati di aver tentato di aggredire una donna davanti ad un noto ristorante di Gaeta, per poi scagliarsi contro l’uomo intervenuto per difenderla. Quest’ultimo, a seguito del pestaggio, ha riportato lesioni per una prognosi di 20 giorni. In caso di violazione del DASPO, i destinatari rischiano la reclusione da 6 mesi a 2 anni e la multa da 8mila a 20mila euro.

Ultime notizie