mercoledì, 7 Dicembre 2022

Calci, pugni e un sasso in testa davanti alla discoteca: 19enne si risveglia dopo un mese di coma

I due giovani indagati sono accusati di aver colpito alla testa con una pietra il 19enne provocando lo stato di coma, i due aggressori lo avrebbero inoltre preso a calci e pugni una volta caduto a terra. Il pestaggio sarebbe stata scatenato per motivi ancora da chiarire.

Da non perdere

Episodio violento ai danni di un giovane fuori dalle discoteche, stavolta a farne le spese un ragazzo di 19 anni modenese che sarebbe stato colpito da una pietra in testa lo scorso 8 ottobre in testa e in seguito finito in coma. Fortunatamente il 19enne si è svegliato dal coma, fa sapere la madre, ma si troverebbe ancora in un forte stato confusionale e non ricorderebbe niente della serata trascorsa a quanto pare nella Discoteca Rockville di Castellarano. Il giovane si trova ancora all’interno dell’Ospedale Civile di Baggiovara. A seguito della vicenda di un mese fa circa, i Carabinieri hanno eseguito un’ordinanza di custodia in carcere emessa nei confronti di un 18enme di Castellarano e un 21enne di Sassuolo. I due giovani indagati avrebbero colpito alla testa con una pietra il 19enne provocando lo stato di coma, i due aggressori lo avrebbero inoltre preso a calci e pugni una volta caduto a terra. La “rissa” sarebbe stata scatenata per motivi ancora da chiarire, tant’è che la ricostruzione dei fatti è ancora al vaglio della Procura.

Ultime notizie